CELLFOOD® gocce – Ossigeno per la vita Oltre l’integrazione – Un PASS per il Benessere

CELLFOOD® gocce – Ossigeno per la vita
Oltre l’integrazione – Un PASS per il Benessere
E’ ormai acquisito che una serie di agenti fisici (radiazioni ultraviolette, campi elettromagnetici, etc.), chimici (benzene, idrocarburi clorurati, diossina, pesticidi, prodotti della combustione del fumo di sigaretta, metalli pesanti, etc.) e biologici (virus, batteri, funghi, tossine, etc.) variamente presenti e diffusi nell’ambiente, contaminando l’aria che inspiriamo, l’acqua che beviamo e gli alimenti che ingeriamo, favoriscono o provocano l’insorgenza di numerose malattie. Persino i pensieri che evochiamo e le emozioni che proviamo possono influenzarci negativamente fino a compromettere la qualità della nostra vita.
D’altra parte, per scelta personale o per condizionamenti socio-culturali anche uno stile di vita scorretto può diventare un fattore di morbilità o, addirittura, di mortalità. Difatti fattori come un’alimentazione e/o un’attività fisica inadeguate ed il sovraccarico e/o una parziale rimozione di cataboliti tossici o di radicali liberi, in sinergia negativa fra loro, colpiscono direttamente “al cuore” le cellule riducendo in varia misura la biodisponibilità non solo dei nutrienti, ma anche dell’ossigeno dal quale la vita stessa degli organismi aerobi trae la sua energia. Ne derivano così situazioni, spesso sfumate dal punto di vista clinico (astenia, cefalea, irritabilità, disturbi del sonno, turbe dell’alvo, etc.) ove può trovare indicazione elettiva – nel contesto di misure atte a migliorare la qualità dell’ambiente, la salubrità dell’alimentazione e la congruità dell’attività fisica – l’assunzione di integratori alimentari.
Purtroppo le formulazioni oggi disponibili – variamente indicate nel linguaggio anglosassone come “functional food” (alimenti funzionali), “nutraceutical” (nutraceutici), “pharma food” (alimenti “medicinali”), “phytochemical” (fitochimici), ecc. – spesso non hanno proprio i requisiti fisico-chimici atti a garantire un’adeguata biodisponibilità dei loro principi attivi e, qualora li posseggano, non sono in grado di correggere le fluttuazioni dei livelli di ossigeno che tendono continuamente ad ostacolare l’ingresso dei nutrienti nei vari cicli metabolici cellulari, con conseguente blocco del processo di “assimilazione”. In tale contesto, CELLFOOD® si conferma, essendo da oltre 40 anni sul mercato, una soluzione ancora altamente innovativa e praticamente unica nel suo genere. Ma cosa è esattamente CELLFOOD® e perché, al contrario di tanti altri prodotti, non ha competitor?
Effetti di CELLFOOD®
E proprio sugli aspetti più propriamente farmaco-dinamici che CELLFOOD® dimostra di possedere realmente “una marcia in più”. Infatti, oltre a fornire preziosissimi nutrienti (amminoacidi e minerali) come potrebbe fare un qualsiasi integratore, esso è potenzialmente in grado di attivare le funzioni mucosali a livello della superficie assorbente (grazie ai suoi enzimi) e – attraverso un meccanismo biochimico innescato probabilmente dal solfato di deuterio – di rendere biodisponibile ossigeno “on demand” (ossia nella giusta quantità ed al momento opportuno) ai tessuti a rischio di ipossia, evitando, nel contempo, che l’eventuale gas in eccesso, trasformato in radicali liberi, generi le caratteristiche lesioni da stress ossidativo (effetto antiossidante). Infatti, in vitro, CELLFOOD® aumenta la quantità di ossigeno disperso in acqua (test di rilascio dell’ossigeno) e possiede contemporaneamente uno spiccato potere antiossidante (BAP test, Diacron International, Grosseto).
In vivo, somministrato agli atleti, aumenta il livello di emoglobina (indice di risposta all’ipossia) ma riduce i valori del d-ROMs test (Diacron International, Grosseto) e, quindi, dei radicali liberi dell’ossigeno (indice di attività antiossidante).
Per queste sue singolari proprietà, benché non sia corretto parlare di “indicazioni” non trattandosi di un farmaco, CELLFOOD® trova il suo impiego ottimale come coadiuvante non solo nelle classiche carenze nutrizionali (in particolare quelle legate all’attività sportiva agonistica), nelle sindromi asteniche e nei deficit immunitari, ma proprio in quelle condizioni dove altri integratori risultano inefficaci. Tra queste la Sindrome Chimica Multipla, di recente riconoscimento monografico da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’ipossia e, in maniera apparentemente paradossale, lo stress ossidativo, situazione di squilibrio fra produzione ed eliminazione di radicali liberi ritenuta corresponsabile dell’invecchiamento precoce e di oltre cento comuni patologie, come l’aterosclerosi, la malattia di Alzhaimer, l’obesità, alcuni tumori ecc.
Per di più, pur non essendo un farmaco, CELLFOOD® è l’unico integratore ad essere stato sottoposto, per volontà esplicita del produttore – in ottemperanza all’antico precetto “primum non nocere” – a studi di tossicità acuta, come la determinazione della DL50 (dose minima di prodotto in grado di indurre la morte del 50% della popolazione animale studiata). Come atteso, nel ratto, dosi della formulazione fino a 5 grammi per kg di peso corporeo (pari a 400 grammi di prodotto per un uomo di 80 kg!), non sono risultate letali, confermando che CELLFOOD® è praticamente privo di tossicità acuta.
A ciò si aggiunga che CELLFOOD® è disponibile, accanto alla preparazione “base” in gocce della quale si è finora parlato (formula Everett Storey), in ben altre 7 formulazioni ad uso sistemico ed una ad uso topico per le più diverse “indicazioni”. Tra queste le patologie osteo-articolari (CELLFOOD® Silica gocce), la carenza di zolfo organico (CELLFOOD® MSM spray), il sovrappeso (CELLFOOD® DIET SWITCH gocce), l’iperomocisteinemia (CELLFOOD® SAMe e Multivitamine spray in associazione), le sindromi depressive e gli stati tossici (CELLFOOD® SAMe spray). E ancora, in comodo spray “ready to use” – unico fra i prodotti ora presenti sul mercato – CELLFOOD® trova indicazione elettiva nell’ipovitaminosi C (CELLFOOD® Vitamina C+) e nelle panipovitaminosi (CELLFOOD® Multivitamin spray), mentre l’originale gel (CELLFOOD® Oxygen gel), in sinergia con una o più delle formulazioni precedenti ad uso sistemico, aiuta a mantenere la pelle sana e giovane a lungo.
In conclusione, CELLFOOD® si propone come un PASS PER IL BENESSERE, ovvero una formulazione unica al mondo, con tutti i requisiti richiesti ad un integratore per mantenere o preservare il nostro stato di salute, ritardare l’invecchiamento e difenderci, con il supporto di un idoneo stile di vita, dagli effetti disastrosi dell’inquinamento e da pericolosi condizionamenti culturali.
Perché CELLFOOD®
Ma quali integratori? Noi riteniamo che la scelta debba cadere sulle formulazioni naturali e, possibilmente, su quelle a base colloidale (diametro delle particelle disciolte in acqua compreso tra 1 e 200 nmetri) perché colloidale è la natura del sangue e della matrice extracellulare con cui devono interagire i loro principi attivi.
In tale contesto CELLFOOD® si propone come un prodotto davvero unico al mondo. Arricchito, all’occorrenza, da altre componenti nutrizionali (vitamine e sostanze simil-vitaminiche) CELLFOOD®, grazie alle sue 9 formulazioni (7 sistemiche ed 1 topica) favorendo l’estrazione di idrogeno dai nutrienti, è un integratore nutrizionale potenzialmente efficace nel proteggere la cellula dagli attacchi provocati sia dall’inquinamento che da un errato stile di vita.
CELLFOOD® – Stato attuale delle ricerche
Studi recenti sia in vitro che in vivo hanno fornito l’evidenza scientifica di alcune proprietà di CELLFOOD®. In uno studio CELLFOOD® è stato sottoposto al test per la determinazione del potenziale biologico antiossidante (BAP test, Biological Antioxidant Potential, Diacron International, Grosseto, Italia). I risultati ottenuti sono stati sorprendenti:
il potenziale biologico antiossidante di CELLFOOD® è stato pari a 64747. Le formulazioni di CELLFOOD® in versione spray arricchite con VITAMINA C e COMPLESSO MULTIVITAMINICO hanno mostrato valori ancora più alti: 274500 e 235500, rispettivamente, dimostrando in questo modo che CELLFOOD® è una formula naturale in grado di ridurre lo stress ossidativo in vivo grazie alle sue proprietà antiossidanti in vitro.
Di notevole valenza scientifica anche lo studio condotto in vivo su pazienti affetti da fibromialgia presso il dipartimento di Medicina clinica e Scienze Immunologiche – sez. di Reumatologia dell’università di Siena – prof. Roberto Marcolongo. Lo studio aveva lo scopo di valutare l’efficacia di CELLFOOD® nel trattamento di pazienti affetti da sindrome fibromialgica. I risultati sono stati molto rilevanti perché dall’analisi dei dati, dopo 12 settimane di trattamento con CELLFOOD®, si è notato un
miglioramento della sintomatologia sia per quanto riguarda il dolore che per i disturbi associati alla deflessione del tono dell’umore.
Sono degni di nota anche gli studi che hanno consentito la valutazione dei principali parametri fisico-chimici (la conduttanza, il potenziale “zeta” e la tensione superficiale), l’efficacia antimicrobica, il rilascio di ossigeno, l’effetto antiossidante e la risposta alla risonanza della soluzione di deutrosulfazyme®.
In particolare, è stato dimostrato che, rispetto ad un campione di acqua distillata, una soluzione contenente deutrosulfazyme® possiede valori significativamente più elevati sia di conduttanza (192.323 μs vs. 9 μs, rispettivamente) che di potenziale “zeta” (22.66 mv vs. 3.65e-02 mv, rispettivamente).
È stato poi dimostrato che deutrosulfazyme® possiede attività microbicida su alcuni ceppi batterici e ciò contribuisce a spiegare alcuni favorevoli effetti topici del prodotto. Disciolto in acqua alla dose comunemente impiegata come integratore, deutrosulfazyme® è in grado di aumentare la disponibilità di ossigeno molecolare (da 1.9 a 3.0 mg/ml dopo 60 min).
CELLFOOD® formula base – solo vantaggi
CELLFOOD® è un integratore che, grazie alla sua esclusiva formulazione colloidale, agisce anzitutto a livello delle mucose (bocca, stomaco ed intestino) esaltandone globalmente le funzioni (assorbimento, secrezione ed escrezione). Questo effetto è talvolta percepito dal paziente con transitori disturbi intestinali (es. gonfiore addominale, flatulenza) i quali, anziché allarmare, devono essere interpretati come una risposta favorevole dell’organismo all’assunzione del prodotto (attivazione mucosale). Una volta in circolo, specialmente dopo assunzione mediante spray orale o sublinguale, CELLFOOD® rende immediatamente biodisponibili i suoi preziosi principi attivi permeando in profondità la matrice extracellulare fino a liberarla dalla presenza delle sostanze tossiche accumulatesi, spesso, a causa dell’inquinamento ambientale e/o di erronei stili di vita. Questo effetto, che va favorito attraverso il consumo di adeguate quantità d’acqua (preferibilmente a basso residuo fisso), si accompagna ad una significativa stimolazione della diuresi e, talvolta, delle secrezioni a livello della cute (azione drenante, disintossicante e purificante).
Il ripristino della comunicazione tra sangue e cellule, conseguente allo “sblocco” della matrice, consente ai preziosi costituenti di CELLFOOD® di penetrare e distribuirsi rapidamente nelle cellule, pronti ad essere utilizzati sulla base delle effettive necessità.
In particolare, l’aumentata biodisponibilità di ossigeno e di micronutrienti (sali minerali e vitamine) ottenuta in modo del tutto naturale, determina un’attivazione della funzione respiratoria mitocondriale non più gravata dagli effetti nocivi dei radicali liberi (azione antiossidante), ma accompagnata da una stimolazione generalizzata di tutte le funzioni vitali (cardiocircolatoria, respiratoria, gastroenterica, genitourinaria, immunitaria) e da un sensibile miglioramento delle performance sia neuropsichiche (incremento del tono dell’umore, aumento della capacità di concentrazione e di attenzione) che motorie (riduzione del senso di stanchezza ed aumento della resistenza agli sforzi muscolari, per la capacità di contenere la produzione di acido lattico) (azione energizzante).
Ecco perché nutrizionisti di tutto il mondo suggeriscono l’integrazione a base di CELLFOOD® soprattutto quando l’inquinamento ambientale, le piogge acide, la desertificazione dei terreni, le manipolazioni tecnologiche, sinergizzando negativamente con stili di vita incongrui (eccesso calorico, attività fisica inadeguata) riducono la biodisponibilità di ossigeno e micronutrienti ed aumentano la produzione dei radicali liberi accelerando l’invecchiamento e predisponendo il nostro organismo a malattie spesso ad esito infausto (ictus, infarto, malattie degenerative, stanchezza cronica ecc. ecc.).
Modalità di somministrazione consigliata
Agitare prima dell’uso. Assumere preferibilmente 10-15 minuti prima dei pasti. CELLFOOD® va diluito in un bicchiere di acqua oligominerale (residuo fisso a 180°< 50-100 mg/L), preferibilmente con un pH superiore a 6,5 (ad es. Plose, S. Anna di Vinadio, S. Bernardo, Lievissima, Sorgiva, Fonteviva, ecc). Sorseggiare lentamente.
__________________________
CELLFOOD OSSIGENO PER LA VITA